© 2023 by Name of Site. Proudly created with Wix.com

PI 03233231202

Iscr. Ord. E.R.5233A

I servizi possono essere effettuati avvalendosi delle agevolazioni riservate agli aderenti al circuito di CoopSalute

  • YouTube Icona sociale
  • Facebook Social Icon
  • LinkedIn Social Icon

FIBROMIALGIA o SINDROME FIBROMIALGICA (SFM)

 

La Sindrome Fibromialgica (SFM) è una malattia caratterizzata da dolore cronico diffuso associato alla presenza di punti dolorosi (tender points).
Questa sindrome conta tantissimi sintomi tra cui stanchezza e fatica cronica, emicranie, disturbi della vista, allergie, mioclonie (sparmi muscolari), ipersensibilità, palpitazioni cardiache, dolore toracico, disturbi digestivi, colon irritabile (stipsi e/o diarrea), disturbi della sfera affettiva quali stati d'ansia ed attacchi di panico e/o stati depressivi, disturbi del sonno, confusione mentale e difficoltà di concentrazione, perdita di memoria. Tutti sintomi altamente invalidanti che peggiorano la qualità di vita ma di cui sia i pazienti sia i medici possono perdere il quadro di riferimento alla sindrome e finendo per trattarli separatamente.

 

La causa di questa sindrome è ancora ignota. Diversi fattori possono scatenare una sindrome fibromialgica. Per esempio eventi stressanti come una malattia, un lutto familiare, un trauma fisico o psichico possono portare a dolore generalizzato, affaticamento e alterazioni del sonno tipici della fibromialgia. È però improbabile che la sindrome fibromialgica sia provocata da una singola causa; infatti molti pazienti non sono in grado di identificare alcun singolo evento che abbia determinato l’insorgenza dei sintomi.


La complessa presentazione clinica di questa sindrome è ad oggi oggetto di confronto all'interno della comunità medica ma gode di poco interesse nella “gerarchia delle malattie”. La ragione di questa scarsa considerazione deriva dall’incertezza della causa e su quali siano le migliori modalità terapeutiche. Perciò nelle migrazioni tra un medico e l'altro si può inciampare in qualche spiacevole episodio in cui ci si sente un “malato immaginario” oppure ci si sente dire che “E' tutta la testa!”

E' per questa molteplice sintomatologia e per la ricaduta psicologica di non trovare cura al proprio disagio che la psicoterapia ad orientamento corporeo può aiutare in modo particolare le persone con SFM poiché trovano negli esercizi corporei un trattamento utile a rilassare le zone tese e doloranti oltreché beneficiare del colloquio psicologico per imparare a conoscersi meglio e gestire in modo più efficace il complesso dei sintomi con cui devono convivere ogni giorno sbloccando la situazione di stallo dalla quale non vedevano una via d'uscita.

 

Da marzo 2018 è attiva una convenzione con CFU italia (Comitato fibromialgici uniti), i tesserati potranno usufruire di colloqui di psicoterapia ad un prezzo convenzionato.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now