© 2023 by Name of Site. Proudly created with Wix.com

PI 03233231202

Iscr. Ord. E.R.5233A

I servizi possono essere effettuati avvalendosi delle agevolazioni riservate agli aderenti al circuito di CoopSalute

  • YouTube Icona sociale
  • Facebook Social Icon
  • LinkedIn Social Icon

DSA E BES

I bambini e adolescenti che si trovano a dover fronteggiare un disturbo nell'apprendimento non sono consapevoli che quella fatica è dovuto ad una difficoltà neurocognitiva di automatizzazione del processo di lettura e scrittura. Insieme alle difficoltà nello studio, nell'impegnarsi, a memorizzare  e mantenere l'attenzione, si scontrano giorno dopo giorno con la frustrazione scolastica di non riuscire come tutti gli altri. Non è raro perciò che non riuscire a scuola significhi per loro "non essere capace a niente" e sentirsi stupido.


E' necessario pertanto un approccio multidisciplinare e globale al bambino, prendendosi cura insieme al processo di apprendimento anche dell'autostima del ragazzo, all'organizzazione di un metodo di studio per i compiti a casa, alla comunicazione in famiglia coinvolgendo tutto il sistema scuola-famiglia che ruota intorno al bambino.

 

PRENOTA UNA PRIMA CONSULENZA GRATUITA DI 30 MIN clicca qui

oppure

Richiedi una consulenza DSA e BES con prove testologiche (a pagamento) clicca qui

Un bambino con difficoltà nell'apprendimento manifesta sotto molteplici aspetti difficoltà e disagio nel rapporto con la scuola e i compiti, nel rapporto con i compagni e gli insegnanti finendo per coinvolgere tutta la famiglia. Intorno al mondo scuola si crea un alone di emotività e pesantezza che possono mandare in “cortociurcuito” le famiglie.

Il bambino inoltre sperimenta le differenze con gli altri compagni....”Io sono indietro” dice piangendo Sara; "io sono stupido, non capisco niente!" dice Matteo. Loro ignorano che la loro intelligenza è perfettamente conservata e non intaccata dal DSA. Pertando il DSA è una differenza, NON una disabilità! E' UNA TRA LE TANTE DIFFERENZE  di natura neurobiologica in cui possono esprimersi le capacità di leggere, scrivere, contare.

Infatti pur riscontrando una meno accurata e veloce capacità di lettura, scrittura e calcolo nel bambino, è il contesto sociale che determina come la neurodiversità sia percepita come disagio.

Per questo le famiglie, le insegnanti, gli educatori possono influenzare in maniera significativa il rapporto del bambino con il mondo della scuola e dell'apprendimento.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now